Anief – Chiarimenti in merito al diritto di affissione e utilizzo delle bacheche sindacali digitali

Gentilissimi,

la presente per chiarire alcuni aspetti afferenti le prerogative sindacali che riguardano la scrivente O.S., in ragione anche e soprattutto di questa fase di gestione straordinaria dovuta all’emergenza epidemiologica che ha colpito il nostro paese e il difficile momento che stiamo attraversando.

Nonostante i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 – 11 – 22 marzo e 13 aprile 2020 e nonostante questi pongano in essere evidenti restrizioni su molteplici aspetti della vita quotidiana, non risulta, attraverso un’analisi letterale della normativa, alcuna restrizione sulle prerogative sindacali e sulle libertà sindacali sancite dalla Costituzione Italiana.

È, dunque, evidente che i meccanismi fisiologici delle istituzioni scolastiche non possono essere sospesi e devono trovare una nuova formula in analogia con quanto sta avvenendo con la didattica e con le attività che devono andare avanti per il bene del Paese.

Considerate le limitazioni presenti all’interno dei DPCM precedentemente citati, il nostro sindacato reputa ancor più importante che le organizzazioni sindacali stiano vicine ai lavoratori esplicando al meglio le forme comunicative garantite dalla normativa vigente. Ragion per cui diventa d’importanza strategica la cd. bacheca sindacale digitale.

Le libertà sindacali, così come sancite dall’art. 39 della Costituzione, rimarrebbero un principio astratto se non si evolvessero e si sostanziassero all’interno del luogo di lavoro attraverso la piena attuazione dello Statuto dei lavoratori, la L. 300/70. Il CCNQ 07/08/98 e i successivi contratti
collettivi nazionali quadro 04/12/2017 e 19/11/19, garantiscono il diritto di affissione presso le amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del d.lgs. 165/2001. Più dettagliatamente, ai sensi dell’art. 5 CCNQ 2017, i dirigenti sindacali, di cui all’art. 3, comma 1, lettere da b) ad e) e la RSU hanno diritto di affiggere, in appositi spazi che l’amministrazione ha l’obbligo di predisporre in luoghi accessibili a tutto il personale all’interno dell’unità operativa, pubblicazioni, testi e comunicati inerenti a materie di interesse sindacale e del lavoro, utilizzando, ove disponibili, anche ausili informatici.

A tal proposito, ricordiamo che la nostra organizzazione sindacale ha acquisito la prerogativa in oggetto, sottoscrivendo il citato CCNQ di ripartizione dei distacchi e permessi tra le associazioni sindacali rappresentative nei comparti e nelle aree di contrattazione nel triennio 2019-2021.

Fatte le considerazioni di cui sopra, risulta evidente che per poter esplicare al meglio la funzione sindacale si debbano applicare le potenzialità della tecnologia digitale agli istituti di rappresentanza ed è del tutto evidente che la realizzazione delle libertà costituzionali, in un momento critico come quello che stiamo vivendo, trovi nello sviluppo delle tecnologie informatiche, nuove modalità esplicative, producendo effetti espansivi dei diritti di comunicazione sindacale.

Del resto, l’invio o la ricezione di comunicazioni sindacali attraverso la posta elettronica, fatte le dovute premesse, può equipararsi all’attività di affissione di un volantino che rientra nell’ambito della libertà sindacale concessa a qualunque organizzazione che ne abbia i requisiti. Nulla quaestio sulla differenza tra la materiale affissione dei volantini stampati sul luogo di lavoro e l’invio all’Istituzione scolastica, di una e-mail avente identico contenuto.

La scrivente O.S. considera, visto lo status quo, la bacheca sindacale digitale una evoluzione di quella fisica e uno strumento strategico per poter comunicare al meglio con il lavoratori. Il diritto di affissione, previsto anche all’art. 25 dello Statuto dei Lavoratori, deve essere inteso anche in un senso “digitale” quale interpretazione letterale estensiva del dettato normativo in concomitanza, anche, dei processi in atto di smart-working, svolto a distanza attraverso il web e
delle misure indispensabili per il distanziamento sociale necessario, imposto dallo stato di pandemia.

Alle luce delle argomentazioni sopra svolte, si sollecitano tutte le amministrazioni scolastiche in indirizzo, che non avessero provveduto ad attivare e ad aggiornare la c.d. Bacheca Sindacale digitale sul proprio sito a farlo, dandone, contestualmente alla ricezione di materiale informativo sindacale, giusta pubblicazione e trasmissione agli interessati. Si chiedono, inoltre, chiarimenti in ordine alla mancata affissione della NOTE SINDACALI ANIEF precedentemente trasmesse e si invitano le amministrazioni inadempienti a volere provvedere all’immediata affissione delle note sindacali in oggetto.

Fiduciosi di una proficua collaborazione per il futuro, porgiamo i nostri più
Cordiali saluti.
Palermo, 16 aprile 2020

 

Chiarimenti_e_sollecito_diritto_di_affissione_

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.